Cerca
  • World.music_official

IL GIORNALISTA LUCA VARANI DEFINISCE I BTS "CANI ULULANTI", LA RISPOSTA DEL FANDOM È SURREALE.


10 Luglio 2020, ore 10 in punto, il noto giornalista, nonché ex conduttore radiofonico, al servizio del TG1, riguardante la nota band Coreana dei BTS, in cui questi ultimi venivano ampiamente elogiati, essendo tra gli artisti più ascoltati in ben 105 nazioni, 70 delle quali fuori dai confini asiatici, Luca Varani, tramite il proprio profilo facebook, il quale conta più di 10 mila followers, ha espresso il proprio parere a riguardo, tramite un post, il quale recita testuali parole : "al TG1 raccontano che 105 paesi nel mondo decretano la leadership di questi immondi impulmi BTS, vergognosi cani ululanti. È finito tutto".

Un messaggio molto esplicito, diretto, in alcuni tratti considerato anche piuttosto esagerato. La reazione del numerosissimo fandom della Boyband, icona del K-pop, non si è fatta di certo attendere, sono difatti migliaia i commenti che condannano il noto giornalista come razzista e persona scorretta, "a tratti anche repressa".

Dal punto di vista di giornalista (ok, con questa l'ho sparata davvero grande), francamente, non posso far altro che appoggiare il furioso fandom della band Coreana, beh no, non lo dico solo per prendere due consensi da parte di qualche ragazzina.

Analizziamo i fatti dal punto in modo razionale :


- I BTS scalano qualsiasi classifica mondiale anche solo ruttando sul microfono.


- Luca Varani, senza una ragione apparente, condanna tutto ciò definendoli cani uluanti, e definisce l'intero fandom, stimato a più di un milione di persone solo in Italia, come "bimbette sedicenti".


In difesa del giornalista non posso far altro che giustificare la sua esagerata reazione a tutto ciò, con il fatto che, in quanto Italiano, anche io con dispiacere noto come il nostro paese si stia lentamente ed inesorabilmente allontanando dalla plurisecolare tradizione musicale, in favore delle nuove tendenze asiatiche, tuttavia ci sono modi e modi per esprimere determinati concetti, e dunque penso la mancanza contenuti e motivazioni, da parte di Luca Varani, lo condanni sotto tutti gli aspetti (compreso quello dell'ignoranza).

A tutte le fans del k-pop imbestialite, nel tentativo di rimediare non posso far altro che lasciarvi con i versi immortali del maestro Francesco Guccini :


"Tanto ci sarà sempre, lo sapete

Un musico fallito, un pio, un teorete

Un Bertoncelli o un prete pronto a sparare cazzate" -L'avvelenata




#musica #music #kpop #canzoni #giornalisti #bts #fandom #musicastraniera #estate #lite #hits

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti