Cerca
  • World.music_official

ALESSANDRO CASILLO TORNA CON "ECLISSI", TESTO E SIGNIFICATO DEL BRANO



«È un brano fresco, nato molto velocemente, e parla di una storia d’amore complicata ma sentita, raccontata in maniera molto ironica», dice Alessandro Casillo. Così l'ex concorrente del talent show targato Maria De Filippi presenta il suo nuovo singolo "Eclissi". Disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire da venerdì 1 ottobre 2021, segna il ritorno sulla scena di Alessandro Casillo. Eclissi, co-scritto da Alessandro Casillo, Jacopo Ettore, Francesco Sponta, Lorenzo Pablo Santarelli, Marco Salvaderi e Kende, è stato prodotto da Room9 al Doner Studio di Milano e mixato e masterizzato da Marco Zangirolami allo Emfasi Studio di San Giuliano Milanese. Il singolo è accompagnato da un video per la regia di Camilo Mac.



Il singolo è accompagnato dal videoclip ufficiale per la regia di Camilo Mac. Parte quindi una nuova avventura per il giovane artista, che conta già centinaia di migliaia di fan che lo seguono sin dagli esordi e attendevano con ansia il suo ritorno sulla scena musicale, come hanno fatto notare innumerevoli volte sui social.





‘Eclissi’ (testo)


Io non la voglio la ragione

con te non si può ragionare

se è vero che stai seguendo il cuore

scappi ma non mi hai detto dove

no faccio un giro dell’isolato

mi specchio sulle vetrine vuote

mi scolo un paio di Desperados

che c’ho la faccia di un disperato


Tu sei in pace solo quando stiamo in guerra

ancora non capisco cosa c’ho in testa

e mi prende male

arrivo sempre al limite e poi lascio stare

ma chi me lo fa fare?


Ma poi ritorni qui

e fai tuta la scena come fosse un film

non mi dai modo di ribattere

ti vorrei dire che ora voglio per me, per me

per stasera una stupida eclissi di te

nanana nanana

nanana nanana

nanana nanana

nanana nana


Tu che pretendi la ragione

tienitela che non mi interessa più

neanche il suono della tua voce

me la immagino pure nella TV

faccio un giro dentro lo stadio

forse così mi si scalda il cuore

mi scolo un paio di Desperados

che c’ho la faccia di un disperato


Tu sei in pace solo quando stiamo in guerra

ancora non capisco cosa c’ho in testa e mi prende male

arrivo sempre al limite e poi lascio stare

ma chi me lo fa fare?


Ma poi ritorni qui

e fai tuta la scena come fosse un film

non mi dai modo di ribattere

ti vorrei dire che ora voglio per me, per me

per stasera una stupida eclissi di te

nanana nanana

nanana nanana

nanana nanana

nanana nana


Non mi interessa più che cosa fai

non guardo più nemmeno con chi sei

non ho più confusione nella testa

non ho più scuse perché mi fai diventare pazzo

vorrei gridare ma non ce la faccio

ed io ho bisogno di un po’ di spazio


Ma poi ritorni qui

e fai tuta la scena come fosse un film

non mi dai modo di ribattere

ti vorrei dire che ora voglio per me, per me

per stasera una stupida eclissi di te

nanana nanana

nanana nanana

nanana nanana

nanana nana


Il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee




52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti