Cerca
  • World.music_official

FUORI "Lauro", IL NUOVO DISCO DEL CANTAUTORE E PERFORMER ROMANO

È disponibile dallo scorso 16 febbraio su tutte le maggiori piattaforme digitali, il sesto disco di inediti dell'artista di origini romane Achille Lauro, intitolato semplicemente "Lauro". Un progetto tanto articolato quanto ambizioso, in cui il cantante parla al mondo degli irrisolti, dei fuori rotta, dei cosiddetti "falliti", che "tra il vomito dei respinti muovono gli ultimi passi Per consegnare alla morte una goccia di splendore".

"Il disco si divide in due macroaree - spiega il cantautore e performer -: la parte più introspettiva, che è espressione del mio perenne tormento interiore, e il lato maggiormente sognatore e punk rock grunge. La cover di questo album è rappresentativa delle numerose idee che contiene, è un mix di generi musicali: dal pop al punk, passando per il rock'n'roll e la classica orchestra". Una voglia di affermare la propria identità artistica contro i pregiudizi, un'urgenza espressiva non comune nella musica odierna; un progetto in cui Achille tenta di unire le sue due diverse anime musicali.


In "Lauro" non mancano brani di grande critica alla società attuale, come d'altro canto il performer ha abituato il proprio pubblico anche sul palco del Festival di Sanremo. "Generazione X" e "Femmina" rappresentano una forte presa di posizione tanto nei confronti di una generazione che non riesce a porsi obiettivi reali quanto verso chi si nasconde dietro la virilità. "La globalizzazione è stata utile sotto molti aspetti, ma ha fatto anche danni - sottolinea Achille Lauro -. La musica ne ha risentito. I ragazzi di oggi non guardano più cosa possono e vogliono fare, ma solo quello che funziona e lo emulano. I giovani della mia generazione non lavorano per costruire qualcosa e arrivare a un obiettivo futuro, ma per guadagnare dei soldi che servono qui e ora".

In tutto l'album nulla è lasciato al caso, dietro ogni immagine, ogni suono evocato, si nasconde un messaggio ben preciso, ad iniziare dalla copertina: "Dopo tutto quello che ho fatto in questi anni" - ha dichiarato l'artista - "è una cover minimalista. È un mio quadro, una mia tela. Questa è un po' la metafora della vita, la cosa contraddittoria del gioco per bambini che rappresenta l'impiccato. Una copertina che dice no, non è la fine: la o rossa rappresenta il rifiuto di una fine, un nuovo inizio. Ogni lettera rappresenta un genere musicale: il glam rock, manifesto di libertà di essere tutto e di essere niente; rock and roll, voglia di rinascita, di sessualità; il pop, che in Italia è visto ancora come qualcosa di frivolo, a differenza di altri paesi; il punk rock, l'anticonformismo, l'essere sempre unico e originale; e infine la classic orchestra."


Il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee


#achillelauro #lauro #nuovoalbum

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti