Cerca
  • World.music_official

CLEMENTINO: FUORI IL VIDEOCLIP DI PARTENOPE.



CLEMENTINO: FUORI IL VIDEOCLIP DI PARTENOPE.


È online il videoclip di”Partenope”, ultimo brano del rapper Napoletano Clementino, pubblicato in onore della propria città natale lo stesso giorno in cui tradizionalmente si dice sia stato fondato il capoluogo campano.


Il videoclip, diretto da Antonio Gerardo Risi per IRed, vuole raccontare Napoli attraverso la “sua gente”, attraverso gli occhi dei protagonisti di uno spettacolo che va in scena tutti i giorni da millenni: Partenope. Un mondo pulsante, fatto di umili lavoratori e lavoratrici, di artigiani ma anche di artisti che tramandano antiche tradizioni e che hanno scolpito, nel corso del tempo, la cultura partenopea: da Salemme a Maradona, passando per Dries Mertens, De Filippo, Lorenzo Insigne… Clementino racconta i volti della sua città tramite alcuni dei personaggi che l’hanno resa celebre in tutto il mondo; poiché d’altronde, come diceva anche il buon Pino Daniele “Napule è tutto nu suonno E a' sape tutto o' munno


Partenope è un video stupendo che racconta la favola di Napoli – commenta Clementino – Ho l’onore di avere in questo video ospiti importantissimi, da Dries Mertens a Marco D’Amore, passando per Joseph Capriati, Vincenzo Salemme, Jorit, Cristiana Dell’Anna e molti altri. Sono contento di aver coinvolto alcune eccellenze napoletane e la cosa importante è che arrivi il significato di una Napoli che ha sempre combattuto e che ha mantenuto la sua umiltà negli anni. Una Napoli che, come diceva Pino Daniele, è piena di colori, ma purtroppo la gente vede solo il nero: noi, attraverso questo video, abbiamo voluto far vedere i suoi colori”.



Napoli è quella città del mondo dove si dice che non piova mai, nella quale gli abitanti, con un fare un po’ giocondo, ma testardi come muli, affrontano le disgrazie della vita con il sorriso stampato sulle labbra. Una città, quella di Napoli, inesorabilmente condannata ad esistere sospesa tra un equilibrio tanto instabile quanto affascinante, rappresentato dalla paurosa maestosità del suo vulcano che si rispecchia nelle bianche onde del golfo, in cui la sirena Partenope, struggendosi d’amore, decise di riposare in esso per l’eternità.

Ogni giorno ringrazio il cielo di aver donato all’umanità una città come Napoli, di essere nato e cresciuto in essa, di avermi dato quindi la possibilità di conoscere Partenope in tutte le sue mille sfaccettature.


Grazie Dio perché mi hai fatto nascere Napoletano, grazie Clementino di aver creato questa splendida ode per la nostra città.

Il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti