Cerca
  • World.music_official

EMERGENTI, ALLA SCOPERTA DI PIERO STRADA: "La mia musica nasce dalla vita di tutti i giorni"



"La mia musica nasce dalla vita di tutti i giorni, da uno sguardo, un episodio, un ricordo, una frase detta o solo pensata, un'esperienza apparentemente normale. Ogni brano racconta una piccola storia, un po' come farebbe un film, ma attraverso la musica."

Così l'artista emergente originario di Bari, Piero strada, si è presentato ai microfoni di World Music Official. Abbiamo posto alcune semplici domande al cantante stesso per farci strada all'interno del suo mondo fatto di musica e fantasia.



INIZIAMO CON LE DOMANDE


- La prima cosa che ti chiederei è quella di presentarti velocemente ai nostri lettori, Chi è Piero Strada?

Ciao a voi e a tutti i vostri lettori prima di tutto, è un piacere essere qui. Chi sono io? Bella domanda ragazzi, quanto tempo avete? Scherzi a parte, inizio a dirvi che sono sposato e papà di tre bellissimi figli, sono nato a Bari ma oggi vivo a Milano dove lavoro nel mondo dell’entertainment. Posso anche dirvi che mi piace molto fare sport, soprattutto calisthenics e nuoto. E poi, naturalmente, c’è la musica, la mia musica, ultima per ordine ma non certo per importanza, anzi: quella per la musica di per il canto in particolare è una passione che diventa ogni giorno più forte e che mi spinge a scrivere e cantare pezzi sempre nuovi, per raccontare un po’ di me a chi ha voglia di ascoltarmi.



- come hai specificato stesso tu, la tua musica punta a raccontare la vita di tutti i giorni andando ad analizzare la quotidianità nelle sue diverse sfaccettature, ti definiresti un po' come un "Verista" dei nostri giorni?

Beh, non proprio… La corrente letteraria del Verismo puntava a rappresentare la realtà nel modo più oggettivo possibile, aggiungendo poco o nulla del vissuto personale dell’autore. Invece nei miei brani, anche se parto sempre da momenti, ricordi, emozioni e situazioni della mia vita reale, su questi cerco poi di costruire storie in musica che vanno ben oltre. Prendete ad esempio il mio brano ‘Galassia’: l’idea è nata dal viaggio in metropolitana che faccio ogni giorno per andare al lavoro, una situazione molto normale che viviamo in molti. Guardandomi intorno notavo spesso molte persone ‘immerse’ a guardare il proprio cellulare, e ho provato a immaginare che cosa potrebbe succedere se due sconosciuti all’improvviso staccassero gli occhi dal display e si scambiassero uno sguardo. Che cosa potrebbe nascere tra loro? Magari una storia d’amore? Un’amicizia? O soltanto un sorriso e un augurio di buona giornata? Un semplice sguardo, proprio come il Big Bang, trasforma così lo stretto vagone del metrò in una Galassia di infinite possibilità.



- Tra tutte, qual è la canzone a cui sei maggiormente legato? perché?

Domanda veramente difficile! Sono autore di tutti i miei brani, sia musica che testi, e chiedermi di scegliere quello a cui sono più legato è un po’ come dover decidere a quale dei miei figli voglio più bene… impossibile! Se proprio devo rispondere, però, direi ‘Tutta la Mia Vita’, dedicato a mia moglie, perché è stato il mio primo brano, il mio ‘primo figlio’ musicale che mi ha fatto scoprire quanto è meraviglioso creare musica con le proprie mani e il proprio cuore. E da allora non ho più smesso!


- In musica, ti definiresti un rivoluzionario o un conservatore?

Beh, diciamo che mi sento un ‘rivoluzionario’ perché lascio libero sfogo alla mia creatività, mi lascio guidare da essa e vedo dove mi porta. Non seguo un genere preciso, sono aperto ad ogni contaminazione musicale se serve ad aiutarmi ad esprimere quello che voglio. Per questo ogni mio brano ha sonorità ed influenze diverse, cambio…vestito ogni volta.


- Quali sono gli elementi capaci di rendere le tue creazioni uniche nel loro genere?

Cerco di dare ad ogni mio brano una personalità e un’identità molto decise e differenti da tutti gli altri. Ognuno ha un’atmosfera e racconta una storia molto particolare ed unica… cerco insomma di fare una musica che si possa quasi ‘vedere’, ‘toccare’,… come se fosse un film sempre diverso in cui immergersi per scoprirne la trama e i personaggi. Tutto questo si rispecchia nei videoclip dei miei brani (guardateli sul mio canale YouTube!) di cui curo anche sempre di persona la direzione artistica. Brani come ‘Atlantide’ e ‘Circo delle Vanità’ sono esempi perfetti in questo senso



- C'è un artista specifico che in questi anni ha rappresentato per te una sorta di guida da cui trarre ispirazione?

Le ispirazioni dei miei brani vengono come vi dicevo da mie esperienze personali, non punto a seguire o ad emulare uno o più artisti in particolare. Anche se naturalmente ci sono moltissimi artisti che hanno lasciato un segno in me e che inevitabilmente, e direi quasi a livello inconscio, influenzano il mio lavoro. Sono tantissimi, ve ne cito solo alcuni: il grandissimo Frank Sinatra, per la sua eleganza e contemporaneità anche al giorno d’oggi; Robbie Williams, per la sua ironia e creatività; Franco Battiato per la sua capacità di creare testi meravigliosi e inaspettati; e Francesco Gabbani per la sua grande spontaneità e capacità comunicativa sul palco


- Quali sono i prossimi progetti in cantiere?

Prima di tutto un nuovo brano che arriverà a settembre, dal titolo Sei Sei. È un brano pop con sonorità esplosive e molto particolari. Stavolta mi sono ispirato a temi esoterici e magici, che da sempre mi hanno affascinato. Il testo del brano, moderno ed apparentemente semplice, contiene in realtà molti riferimenti a queste antiche tradizioni popolari, alcuni più evidenti, altri volutamente ben nascosti. Prestò potrò raccontarvi di più… Il brano sarà pubblicato dalla mia etichetta Artisti Online ed edito da Magilla Spettacoli. Un ulteriore nuovo brano, di cui non posso ancora dirvi nulla, arriverà poi in autunno. Inoltre, insieme al mio management, stiamo lavorando ad un calendario di eventi per il 2022, compatibilmente con la situazione in corso. Spero di poter annunciare presto le date!


- la nostra chiacchierata sta per giungere al termine, prima di lasciarci dedica una frase delle tue canzoni a a noi e tutti i nostri lettori !

Certo volentieri! Vi saluto con il ritornello di ‘Cantami’ un brano per me molto dolce scritto in ricordo della mia nonna materna, che da piccolo mi cantava sempre tante canzoni. Sarei felice se anche voi voleste dedicare questo mio brano ad una persona davvero speciale per voi. “Abbracciami Come sai fare tu Soffocami di luce Portami ancora su Afferrami Stringimi forte a te Sole che asciuga Le lacrime” Ciao e grazie per la bellissima chiacchierata! Spero di risentirci presto 😀



Un artista, Piero Strada, capace di emozionare nel profondo i propri ascoltatori.. rendendo surreali scene di vita normalmente da considerare banali e scontate.


PER ULTERIORI INFO SULL'ARTISTA

- Instagram: @pierostradamusic

- Facebook: @pierostradamusic

- YouTube: www.youtube.com/c/pierostradamusic

- Spotify: @pierostradamusic

Il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee



77 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti