Cerca
  • World.music_official

GAZZELLE, FUORI “SCUSA”, IL NUOVO SINGOLO DEL CANTANTE ROMANO


Dopo la del tutto inaspettata pubblicazione dello scorso singolo “la-crima”, Gazelle non si ferma più e rilascia, stavolta avvertendo con largo anticipo “scusa”., Un altro estratto dal nuovo attesissimo album.


Il brano arriva solo due giorni dopo l’arrivo a sorpresa di “Lacri-ma”, annunciato sui social senza alcun preavviso e che ha spiazzato i fan del cantautore. Intanto prosegue spedito il successo dell’altro singolo ”Destri”, disco d’oro e sempre sul podio fin dal primo giorno di uscita.

“scusa” è una canzone dotata di un testo che ha del malinconico, giochi di parole che – vuoi o non vuoi – l’artista fa apprezzare. La Musica di Gazzelle si è forse differenziata, nella scena musicale indie italiana, per aver miscelato controsensi, malinconia e sguardi su un passato che non del tutto è passato.



Parole libere, vita che ti porta un po’ dove vuole lei, come quando ti casca il tappo del dentifricio nel buco del lavandino. Alla fine, l’unica cosa che so fare è tirare le somme quando le cose scivolano via dal mio controllo, quando il peggio è già passato anche se pensavi fosse il meglio, e che non passasse mai. E poi strillare forte, più forte che posso. Sperando che basti, e che non basti mai”.

Così Gazelle ha definito il suo modo di intendere la musica, sicuramente inusuale, che va dunque in qualche modo a differenziarsi dagli altri artisti della scena. Il cantante, in merito alla sua ultima pubblicazione ha inoltre dichiarato :«Sono ancora in studio, scrivo seguendo le intermittenze del cuore. Il lavoro ha un’impronta già ben definita, ma ancora non so quando uscirà». Nella stessa intervista ha anche parlato del suo sound: «Stilisticamente faccio riferimento sono gli anni Novanta. Oasis, Coldplay, Radiohead, ma anche Beatles e, su tutti, il mio preferito, Kurt Cobain».



IL TESTO DI “SCUSA”


E non c’è niente

a parte noi

a parte i sogni rotti e quelli che non vuoi

e fermati qui, e resta così

prima che il tempo porti via ogni cosa

e

forse però

se poi ci penso un po’ non è mica così

non è mica così

E scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, ah

e scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, scusa, ah

e fermati qui

e resta così

prima che il tempo porti via ogni cosa e

e sarò io, e sarai te

l’unica cosa al mondo da non perdere

a parte però

che se ci penso un po’

non è mica così

non è mica così

E ho rovinato tutto un’altra volta

e sei sparita via con la tua roba

pezzi di cuore a terra, pezzi di porta

sono un disastro ok, chisse ne importa

e ho rovinato tutto un’altra volta

e sei sparita via con la tua roba

pezzi di cuore a terra, pezzi di porta

sono una merda ok

E fermati qui

e resta così

prima che il tempo porti via ogni cosa e

e sarò io e sarai te

l’unica cosa al mondo da non perdere

a parte però (a parte però)

che se ci penso un po’

non è mica così

non è mica così

non è mica così

non è mica così

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti