Cerca
  • World.music_official

J-AX PUBBLICA L'INEDITO "SANSONE"E ANNUNCIA IL NUOVO IN MODO "SURREALE". TESTO DEL BRANO E TRACKLIST


J-ax pubblica un brano punk girando un videoclip al limite del legale assieme allo youtuber (Mark The Hammer) meno family frendly della storia e gettando nella mischia metà del panorama politico italiano. NO, non ce lo siamo sognato, è successo d'avvero!

Nel giorno del suo 49esimo compleanno, J-Ax annuncia una doppia uscita che farà felici i suoi fan. Attraverso i social, infatti, l’artista ha spiegato le due copertine pubblicate solo qualche ora prima accendendo la curiosità del pubblico. “Surreale. J-Axonville. Stasera a mezzanotte non capirete. Domani mattina vi spiego”, scriveva Ax. Ed ecco, con tanto di candeline, la spiegazione.



A un anno e mezzo dal suo ultimo album "ReAle", pubblicato nel gennaio 2020, subito prima della pandemia che avrebbe fermato il mondo e a un anno da "uncool and proud" a nome J-Axonville, l'album pubblicato solo su Soundcloud lo "Zio" della musica italiana torna a infuocare il palco. Per adesso il cantante ha annunciato la tracklist da cui si apprendono anche i pochi feat presenti nell'album. Con il rapper milanese, infatti, ci saranno Jake la Furia, Ermal Meta, Francesco Sarcina de Le Vibrazioni e Federica Abbate



Ad anticipare l'uscita dell'album è arrivato "Sansone", J-Ax torna a cantare del personaggio biblico dopo averlo evocato già in "sarò scemo", canzone contenuta in ReAle, quando cantava: "E meno male perché io non sono proprio un Sansone e i capelli me li taglio col rasoio". Quello di Ax è una denuncia a un sistema, quello musicale ma non solo, che non si sporca le mani, che preferisce scrivere di twerking piuttosto che attaccare la Politica. E così, giocando sull'autoironia, non risparmia l'arco Parlamentare quasi al completo, da Meloni ("penso a uno spacciatore") e Salvini ("penso al metadone") al Pd (penso a un bestemmione) e Renzi ("tira giù il palazzo penso a Sansone"), passando per Mario Draghi e per il Sindaco di Milano Beppe Sala, paragonato a un instagrammer.


IL TESTO DI SANSONE


Dio mi protegga

E fa sì che non smetta

Di produrre ricchezza

Che se no una lametta e poi mi sgozzo per te

Che risparmi sul welfare

Canto di festa

Di un culo che twerka

Che a puntare la penna

Contro la dirigenza

Non conviene a me

E tanto per voi è

La canzonetta

Di un boomer di merda

Rovinato dall’erba

Simula la protesta

Solo per fare cash

E far parlare di sé



Che comunque qui gli artisti son visti come pagliacci

E quando hanno successo vuol dire che sono falsi

Non è un paese per bravi ragazzi

Tipo i fratelli Bianchi scopavano come pazzi.


noi siamo tossici e vogliamo una dose

Soffriamo l’astinenza da dittatore

Sento la Meloni e penso a uno spacciatore,

Ma dopo penso ai cazzi miei


Parla Salvini e penso al metadone

Sento P.d. penso a un bestemmione

Renzi tira giù il palazzo penso a Sansone

Ma dopo penso ai cazzi miei

E muoia Sansone

Con tutti i Filistei (x3)



Spararmi in testa

E l’opzione che resta

Per conquistare questa

Critica disonesta

Per cui sono trash

Ma dopo morto un Re


Milano è spenta

Però non si ferma

Ho ingoiato tristezza

Come se fosse sperma

Con il savoir faire

Di una puttana in motel


Tutti fuori per i Draghi come nel trono di spade

Per la poltrona hanno dato ad Attila

Il nobel per la pace

Bella tattica

Se qui nessuno si agita

Perché prenderlo in culo un pò ci piace



Parla Salvini e penso al metadone

Sento P.d. penso a un bestemmione

Renzi tira giù il palazzo penso a Sansone

Ma dopo penso ai cazzi miei

E muoia Sansone

con tutti i Filistei (x3)


Apriamo lo champagne

Un brindisi alla morte della mia fiducia nell’umanità

Che non fotte a nessuno di tagli alla sanità

Ma fanno casino quando Cyberpunk

2077 esce pieno di Bug

Mi dicono che Milano sia il motore d’Italia,

Ma più che un bell’esempio noi siamo una buona cavia,

Intossichiamo l’aria,

Che il sindaco instagramma

Una Giulia de Lellis che però non ce l’ha fatta

Siamo scimmie con la pistola

E con in mano la tecnologia

Ma è come mettere Fontana e Gallera

A gestire la Lombardia

Noi meritiamo questa rabbia cieca

La sorte di Pompei

E vaffanculo al voto alla scheda al pianeta a Greta e a tutti i figli miei

Con tutti i Filistei (x3)



LA TRACKLIST DI SURREALE


“Skit”

“Amo l’odio”

“Salsa” feat. Jake La Furia

“Sono un fan”

“Tifo Italia”

“Un Tera di felicità” feat. Ermal Meta

“Stronzy”

“Che classe” feat. Francesco Sarcina

“I film di Truffaut”

“Canzone country” feat. Federica Abbate

“Voglio la mamma”

Il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee



37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti