Cerca
  • World.music_official

LAURA PAUSINI, IO SI’ (SEEN), ECCO IL NUOVO SINGOLO IN OCCASIONE DEL RITORNO DI SOPHIA LOREN.

LAURA PAUSINI, IO SI’ (SEEN), ECCO IL NUOVO SINGOLO IN OCCASIONE DEL RITORNO DI SOPHIA LOREN.



L’inquietudine del lockdown, le incertezze, la vita in America, e la solitudine, che oramai non le fa più paura, il nuovo singolo, “Io sì” di Laura Pausini sarà il main theme del nuovo film “la vita davanti a sé”.


L’emozione che Laura Pausini porta negli occhi è sempre la stessa e le spezza la voce mentre racconta il suo ultimo singolo: Io sì (Seen), uscito per Warner e disponibile su tutte le piattaforme di streaming e download in cinque lingue. «Mi sono molto innamorata di questo mondo – racconta – e forse ho aspettato tanto in questi anni a decidermi a fare il tema principale di un film perché aspettavo di emozionarmi così», commenta la cantante. Che aggiunge: «Questa emozione arriva dalla musica, naturalmente, ma anche dal significato delle vite raccontate in questo film, degli incontri che possono cambiare la vita e salvarla».


La realizzazione di tale pellicola, diretta dal regista Edoardo Ponti, segna dopo dieci anni il ritorno sullo schermo di Sophia Loren. «Io e Sophia ci siamo conosciute nel 2003 a una festa organizzata da Giorgio Armani a Beverly Hills – racconta –, anche se era una festa piena di gente lei ha passato molto tempo con me. In quell’incontro ho capito subito che c’era empatia fra di noi, poi ci siamo riviste alcuni anni dopo a Ginevra a un concerto benefico organizzato da Phil Collins. È venuta a vedere le prove, siamo state nel teatro vuoto in attesa dei tecnici, io e lei da sole sedute in platea. Era un anno particolare per me perché non riuscivo a rimanere incinta, lei mi ha parlato tantissimo. È una donna italiana di quelle che quando ci definiscono gli stranieri ci pensano così. È materna, protettiva».


Il brano è nato questa estate, dopo che la cantante si è innamorata follemente di "La vita davanti a sé", progetto che sente suo al 100%. La pellicola racconta la storia di Madame Rosa (Sophia Loren), ex prostituta sopravvissuta all’Olocausto, che si prende cura di Momò, bimbo senegalese di 12 anni abbandonato a se stesso. Laura ha definito "La vita davanti a sé" "un film con il cuore e il cervello", permeato da un forte senso di famiglia, protezione, comprensione, altruismo e tenerezza.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti