Cerca
  • World.music_official

"TOCCA A ME", TESTO E SIGNIFICATO DEL NUOVO PEZZO DI FEDERICA CARTA FEAT. MYDRAMA



Dopo il grande successo di "bullshit" e "bella così", la giovane e talentuosissima Federica Carta torna a fare parlare di sé tramite il suo nuovo singolo dal titolo "Tocca a me", un inno alla diversità che vede la partecipazione di Mydrama, ex concorrente dell’ultima edizione di X Factor.

Dopo aver combattuto tramite la propria musica temi attualissimi come il cyberbullismo, il body-shaming e il self-love, Federica Carta ha affrontato, con il suo nuovo singolo, anche il tema della battaglia contro ogni forma di omotransfobia.


Federica riscopre in maniera forte e matura la possibilità e l’importanza di usare la propria voce per una missione universale. E lo fa senza paura mano nella mano con MYDRAMA, ricordando a tutti noi l'importanza di ricercare la propria felicità in maniera del tutto indipendente, liberandosi dal parere soffocante della societa, causa di ansie e paure, figlie di un tempo come il nostro in cui si preferisce additare dietro un pregiudizio ogni tipo di diversità.


il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee

il nostro sito non può contare sul sostegno né di sponsor e né di pubblicità, CLICCA QUI per sostenere le nostre idee



Nel video, diretto da Priscilla Santinelli, che vede anche la partecipazione di Muriel, youtuber, influencer e attivista LGBTQ+, ed Emanuele Ferrari, creator e influencer, impegnati da molto tempo a favore dell’inclusività e della parità di diritti, il messaggio che si vuole lanciare riguarda la liberazione dal giudizio e dalla violenza degli altri. Il video si apre con alcuni dei più utilizzati insulti omofobi e si chiude con un invito a vivere il proprio amore e la propria identità alla luce del sole.



TOCCA A ME: IL TESTO

C’è una mia foto in camera

Dove sorrido con i miei Tornerei lì, Senza pensieri Non sono un nome e un numero Non sono tutto e subito Io sono qui Persa da ieri.

Quando tutto mi sembra una gabbia Anche la pelle che indosso Vado fuori di me Quando pensi che la gente sappia E che sappia fin troppo, fin troppo di te Conto i brividi sulla mia schiena Come da bambina sopra a un’altalena È tutto ok, è tutto ok E se non è ok.

Non so come si fa A trovare un posto per noi Ma tocca a me, tocca a me C’è luce tra le lacrime Non so come si fa Ad aspettare domani Tocca a me, tocca a me Accedere la luce se non c’è.

Dirti che ho paura non fa più paura Solo la mia voce a farmi da armatura Non so come si fa A trovare un posto per noi Ma tocca a me, tocca a me, tocca a me.

Sai, sai che io certe notti volo Con le finestre chiuse ma Tra le rovine Roma annega e brucia e non ti sento Urla più forte come se Volessi rompere a metà Il filo della crisalide, torneremo a sorridere Sotto il cielo di Atlantide, già lo sai.

Apro gli occhi sopra un’altalena Come da bambina il sogno poi s’avvera È tutto ok, è tutto ok.

Non so come si fa A trovare un posto per noi Ma tocca a me, tocca a me C’è luce tra le lacrime Non so come si fa Ad aspettare domani Tocca a me, tocca a me Accedere la luce se non c’è.

Dirti che ho paura non fa più paura Solo la mia voce a farmi da armatura Non so come si fa A trovare un posto per noi Ma tocca a me, tocca a me, tocca a me.

Non so come si fa A disegnare il futuro Tocca a me, tocca a me, tocca a me.

33 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti